Comunicato Stampa
 
 

Comunicato Stampa

Il nuovo modello della farmacia: futuro e prospettive nel segno dell’innovazione

  • A “FarmacistaPiù” una tavola rotonda dedicata all’innovazione in farmacia, sempre più snodo chiave nei processi gestionali del Sistema Sanitario e nei servizi destinati al cittadino.
  • A discutere il presente e il futuro di questo settore e del ruolo del farmacista: il Senatore Andrea Mandelli – Presidente FOFI, Mario Del Vecchio – Professore di economia aziendale all’Università degli Studi di Firenze e alla SDA Bocconi, Eugenio Leopardi – Presidente Utifar ed Eugenio Aringhieri – CEO Dompé.
  • L’obiettivo è quello di delineare sfide e opportunità per la farmacia di domani, secondo un modello che basa la propria forza sulla collaborazione continua tra tutti gli stakeholders sanitari, incluse le aziende farmaceutiche, sempre più partner d’eccellenza del “sistema farmacia”.

 

Firenze, 18 marzo 2016. Si va verso una farmacia “3.0”. Modernizzazione del Sistema Sanitario Nazionale, globalizzazione delle reti, evoluzione della legislazione in materia e cambiamenti istituzionali, sociali e di mercato. Il presente e il futuro della farmacia e del farmacista appaiono ricchi di sfide da vincere e opportunità da cogliere, attraverso un modello innovativo che consenta di assicurare la risposta più efficace al cittadino/paziente in un contesto ad alta complessità e caratterizzato dalla necessità di continuare a innovare.

 

In questo scenario, il farmacista rappresenta oggi una professione in costante evoluzione: è necessario quindi che istituzioni, aziende e gli stessi farmacisti diventino sempre più protagonisti di una “catena di valore” in grado di innovarsi attraverso processi condivisi.

 

Il messaggio emerge dai rappresentanti istituzionali, della professione e del mondo farmaceutico che si sono riuniti nel simposio “Innovazione in farmacia, obiettivo possibile?”,  nell’ambito del congresso “FarmacistaPiù”, in corso a Firenze. La tavola rotonda ha visto la partecipazione del Senatore Andrea Mandelli – Presidente FOFI (Federazione Ordini farmacisti Italiani), di Mario Del Vecchio – Professore di economia aziendale all’Università degli Studi di Firenze e alla SDA Bocconi, di Eugenio Leopardi – Presidente Utifar (Unione Tecnica Italiana Farmacisti), e di Eugenio Aringhieri – CEO Dompé.

L’obiettivo comune è semplice e al contempo estremamente complesso: fare il punto sulla “discontinuità del modello” che ha portato il mondo della farmacia a ripensare se stesso e il proprio ruolo, in un’ottica sempre più incentrata sulla capacità di offrire servizi sul territorio e, nel contempo, di aprirsi a una logica di network per rispondere alle nuove esigenze del Paziente.

 

In Italia, in ciascuno degli 8.000 comuni è presente almeno una farmacia, per un totale di oltre 18.000[1]. Una vera e propria “città della salute” che rappresenta sovente il primo punto di contatto per il Paziente. Una fotografia che è oggi in continua evoluzione: da un lato si diversificano i bisogni di salute, dall’altro il ruolo stesso del farmacista non può non tenere conto dei mutamenti strutturali in atto – spiega Eugenio Aringhieri, CEO Dompé. “La farmacia diventa sempre più 3.0, ovvero inserita in una logica che parte dal territorio per aprirsi alle opportunità della rete di cui istituzioni e aziende rappresentano partner strategici per affrontare la sfida sui nuovi terreni di gioco. E anche il mondo dell’industria deve fare la propria parte, puntando sull’innovazione incrementale come vantaggio competitivo, per offrire soluzioni adatte ai nuovi bisogni”.

 

D’altro canto, proprio la farmacia in futuro è destinata a diventare un punto di riferimento sempre più importante nelle logiche operative e gestionali del Sistema Sanitario, proponendo al professionista nuove sfide che devono trovare le giuste risposte in ambito politico e soprattutto organizzativo. “La sostenibilità del Sistema Sanitario passa attraverso un insieme di mosse diverse, una delle quali è sicuramente lo spostamento del baricentro delle cure dall’ospedale al territorio insieme con la necessità di accrescere l’empowerment del cittadino – precisa Mario Del Vecchio, Professore di economia aziendale Università degli Studi di Firenze e SDA Bocconi. “La farmacia è uno snodo cruciale per offrire risposte al bisogno non solo di farmaci, ma anche di servizi dei Pazienti. Basti pensare che della spesa privata sanitaria (più di 30 miliardi[2]) quasi metà è costituita da beni e la maggior parte di questi passa per le farmacie. Si tratta di un dato che ci dà la misura dell’importanza strategica della farmacia all’interno del sistema salute e delle sue potenzialità nel garantire qualità dei servizi e sostenibilità dell’insieme”.

 

La sfida che parte da Firenze, insomma, è chiara: occorre ridisegnare la professione del farmacista alla luce dei mutamenti “epocali” che si annunciano nella gestione della sanità, per mantenere il ruolo chiave della farmacia nella gestione della salute dei cittadini. Grazie alla tecnologia e alla creazione di “processi” in grado di coinvolgere tutti gli stakeholders interessati, provare a tracciare un futuro nel segno dell’innovazione non è certo utopia. Anzi, è il domani di una professionalità chiave, destinata ad accrescere ulteriormente il suo valore.

 

About Dompé

Dompé è una delle principali aziende biofarmaceutiche in Italia, focalizzata sullo sviluppo di soluzioni terapeutiche innovative per patologie ad alto impatto sociale, spesso orfane di cura. Con sede in Italia, Dompé ha il proprio quartier generale a Milano e concentra il proprio impegno in Ricerca in aree con bisogni terapeutici ancora insoddisfatti quali il diabete, il trapianto d’organo, l’oftalmologia, e l’oncologia. Il polo industriale dell’Aquila (Abruzzo) ospita un impianto biotecnologico d’eccellenza nel mondo e sviluppa farmaci per la Primary Care destinati ai mercati di circa 40 paesi nel mondo. Dal 2014 Dompé è presente a New York e nel 2015 ha inaugurato i propri uffici a Tirana e Barcellona.

 

Per maggiori informazioni: www.dompe.com e www.dompetrials.com

 

CONTATTI

Alessandro Aquilio

Public Affairs & Corporate Communications Senior Manager

alessandro.aquilio@dompe.com | +39 02 58383556 | +39 3346550628

 

[1] Fonte: Federfarma, http://www.federfarma.it/Farmaci-e-farmacie/Farmacie-e-farmacisti-in-Italia/La-presenza-delle-farmacie-sul-territorio.aspx

[2] Fonte: Elaborazione OCPS-SDA Bocconi su dati Cergas Bocconi (Spesa Sanitaria Pubblica), Corte dei conti (Copayment), ISTAT- Nuovi Conti Nazionali (Spesa sanitaria delle famiglie, PIL).