Social Media

L’infinito (e utile) universo dei Big Data

Tutti su Facebook e Twitter condividiamo contenuti sulle nostre amicizie, opinioni e passioni. Sono queste le informazioni che possiamo facilmente ottenere da singoli post o tweet. Molte altre invece, sono ricavabili dall’analisi dei cosiddetti Big Data.

Word Cloud "Big Data"Tutti su Facebook e Twitter condividiamo contenuti sulle nostre amicizie, opinioni e passioni. Sono queste le informazioni che possiamo facilmente ottenere da singoli post o tweet.


Molte altre invece, difficili da rilevare nell’immediato e che non sono generalmente protagoniste dei nostri canali social, sono ricavabili dall’analisi dei cosiddetti Big Data, ovvero 
l’enorme insieme statistico di informazioni raccolte da Facebook, Twitter e dagli altri social media. Miliardi su miliardi di informazioni, ottenute e stratificate negli anni.

Sarà così possibile sapere degli utenti anche l’affidabilità come pagatori, la salute psichica, il rischio di essere contagiati da influenze (mediche o psicologiche), chi voteranno e persino dove andranno in gruppo, tanto da determinare movimenti e assembramenti di folla non previsti.

Ma non solo, perché l’analisi dei Big Data sarà infatti utile anche per fornire importanti informazioni in ambito medico e della sicurezza.

Qui tutti i dettagli.