Prevenzione

Ferrara: la città della prevenzione made in Italy

La città di Ferrara ha attivato un progetto dedicato alla prevenzione di malattie cardiovascolari e tumori. Tra le iniziative di “Ferrara città della prevenzione” anche un master universitario e corsi di cucina per diabetici, ipertesi e ipercolesterolemici.

Grandi e piccole iniziative a livello cittadino per promuovere la prevenzione di malattie cardiovascolari e tumori. Questi gli obiettivi del progetto “Ferrara città della prevenzione”, nato dalla collaborazione tra la locale Università, l’Ausl, il Comune e la provincia estense. Attivo già da quattro mesi, entra nel vivo in questo periodo: nella fase iniziale sono stati 12 mila i cittadini coinvolti, di cui il 30% è risultato a rischio.
FERRARA

Sono previste attività e iniziative che spaziano dall’attivazione di lezioni su stili di vita, alimentazione e prevenzione nelle scuole (a partire dalle elementari) e nei centri anziani – con i medici specializzandi in veste di insegnanti – alla distribuzione capillare di opuscoli informativi; dall’allestimento di centri mobili nelle principali piazze della città che misureranno gratuitamente a tutti pressione arteriosa e giro vita, alla realizzazione di un sito internet e di una app per calcolare il proprio rischio cardiovascolare. A queste si aggiungono l’inaugurazione di un Master Universitario in Prevenzione e corsi di cucina funzionali per diabetici, ipertesi e ipercolesterolemici, tenuti da un gruppo di chef sempre in ambito universitario.

E il progetto di prevenzione non passerà soltanto dalla facoltà di Medicina, ma anche da quella di Chimica, con i suoi studi sui sensori ambientali e sulle plastiche, da quella di Fisica, con quelli sulle fibre destinate allo sviluppo delle energie pulite, e da quella di Architettura, nel campo della progettazione urbanistica.

Ulteriori dettagli potete trovarli qui.