Facebook

Facebook faciliterà la donazione del sangue. Per ora in India, poi chissà

Facebook lancerà, per ora solo in India, una nuova funzione per facilitare la donazione del sangue. I social media possono essere usati anche nel campo del solidale?

Strumento donazione sangue facebook IndiaA partire dall’1 ottobre, Facebook ha lanciato una nuova funzionalità (feature) per i suoi utenti indiani. Il giorno prescelto non è stato un caso, visto che in India coincideva con il National Blood Donation Day. Attraverso questa nuova funzione, sarà più facile registrarsi come donatore di sangue direttamente dal social media più diffuso al mondo. Ma ad essere ancora più importante è la seconda particolarità. Facebook, infatti, permetterà la creazione di contenuti che avranno l’obiettivo di richiedere in una determinata posizione un certo tipo di sangue.

L’intento principale di questa iniziativa è sicuramente quello di spronare gli utenti a diventare donatori, dal momento che in India c’è una costante mancanza di sangue sicuro. I post che hanno contenuti sociali o di beneficienza sono quelli che solitamente ricevono molti like. È proprio su questo che punta Facebook. Il sistema funzionerà in modo molto semplice e sarà in grado di mettere in comunicazione domanda e offerta, ovvero Ospedali o Banche del Sangue in emergenza e donatori. A facilitare ulteriormente la comunicazione è la possibilità, per l’utente che riceve la notifica per una richiesta di donazione, di rispondere semplicemente usando WhatsApp o Messanger. 

I portavoce dell’azienda hanno dichiarato che l’India sarà un banco di prova e che, se questo programma avrà successo, potrà essere esteso anche ad altri Paesi. È chiaro che questa mossa si va a inserire in un quadro più ampio. Già nel 2012, infatti, Facebook era riuscito a mobilitare circa 2 milioni di utenti spingendoli a registrarsi come donatori di organi.

L’uso dei social media come strumento in campo umanitario e solidale potrà essere una delle applicazioni che in futuro saranno più determinati, considerando che i numeri degli utenti stanno continuando a crescere.