Trapianti e donazioni

Donazioni di organi: il Sud è in ritardo

Il trapianto e la donazione di organi sono in aumento in Italia, ma con nette differenze tra nord e sud.

In Italia aumentano i trapianti di organi, da 3.250 nel 2014 a 3.326 nel 2015. E sono aumentate anche le donazioni (da 1.443 nel 2014 a 1.489 nel 2015), ma in questo caso solo da persone in vita.

TrapiantoRimane però una netta differenza tra nord e sud Italia: la regione più generosa è la Lombardia con 273 donatori, seguita da Toscana (180 donatori) ed Emilia Romagna (135 donatori). Al sud invece le più virtuose sono Puglia e Sicilia, che però si fermano a 50 donatori, lontanissime dalle regioni del nord. Questo, forse, anche in ragione del fatto che al sud si verifica il maggior numero di opposizioni al prelievo di organi. Prelievo che, tuttavia, a livello nazionale ha fatto registrare nel 2015 un calo dello 0,5% rispetto al 2014.

Oggi, in tutta Italia ci sono ancora 9.000 persone che attendono di ricevere un organo.

Tutti i dettagli qui.