Comunicato Stampa
 
 

Comunicato Stampa

Premio Rita Levi-Montalcini, plauso di Teva Italia alla giovane Alice Laroni

La ricercatrice è una promessa per l’Italia, Paese che ha preferito agli Stati Uniti: “Nel mio dipartimento posso stare davvero vicina ai pazienti”, ha dichiarato.

Milano – 14 giugno 2016 – Il premio Rita Levi-Montalcini, ormai da più di 15 anni, viene assegnato dalla Fondazione dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) per riconoscere l’impegno e il valore dei giovani ricercatori nella lotta contro la SM.

Un premio meritato due volte: “Avevo la possibilità di continuare a lavorare ad Harvard”, spiega Alice Laroni, ricercatrice presso il Dipartimento di Neuroscienze (DINOGMI) dell’Università di Genova, “ma ho deciso di ritornare in Italia: nel Dipartimento in cui lavoro, a differenza di quanto accade Oltreoceano, la mia attività di ricerca si affianca sempre a quella di assistenza ai pazienti”.

Coautrice di 21 pubblicazioni sulla SM, Alice Laroni si aggiudica il premio per i risultati ottenuti sia per la ricerca di base sulle cause che possono scatenare la patologia, sia per la ricerca clinica sui nuovi trattamenti, in particolare quelli che utilizzano le cellule staminali mesenchimali (ovvero una cellula staminale adulta, immatura e indifferenziata).

Continua Alice Laroni: “Conoscere i pazienti, parlare con loro, individuarne le principali esigenze e difficoltà non solo è motore dell’entusiasmo e della passione che muovono la mia ricerca, ma è anche una fonte inesauribile di quesiti clinici, punto di partenza essenziale per qualsiasi studio”.

Teva Italia si complimenta con la giovane ricercatrice Alice Laroni, vincitrice 2016 del premio Rita Levi-Montalcini”. A dirlo è Enrica Bucchioni Direttore Medico di Teva Italia. “Crediamo molto nella ricerca, tanto è vero che per anni abbiamo finanziato alcuni progetti di ricerca del Dipartimento di Neuroscienze, Oftalmologia e Genetica dell’Università di Genova presso il quale Alice lavora”.

 “Crediamo che Alice continuerà a distinguersi nella sua attività di ricerca”, conclude Enrica Bucchioni, “e sarà sicuramente così: è solo dall’attenzione verso il paziente che è possibile ottenere grandi risultati. Un’attenzione che noi di Teva mettiamo in tutto quello che facciamo: dalla ricerca alla produzione dei farmaci, attraverso la garanzia di sostenibilità per il Sistema Sanitario”.

 

Teva
Teva Pharmaceutical Industries Ltd. (NYSE e TASE: TEVA) è una delle principali aziende farmaceutiche mondiali che offre soluzioni di cura di alta qualità e su misura a milioni di pazienti ogni giorno. Con sede in Israele, Teva è il più grande produttore di farmaci equivalenti al mondo e grazie al suo portfolio di oltre 1.000 molecole produce una vasta gamma di farmaci equivalenti per quasi tutte le aree terapeutiche. Teva, nel settore dei farmaci specialistici, è leader mondiale per i trattamenti innovativi nelle aree del Sistema Nervoso Centrale, della terapia del dolore e del sistema respiratorio. Teva integra la ricerca e lo sviluppo globale con le proprie competenze nel campo dei farmaci equivalenti e specialistici per formulare nuove risposte ai bisogni insoddisfatti dei pazienti combinando sviluppo di farmaci, dispositivi, servizi e tecnologie. Il fatturato netto di Teva ha raggiunto $ 19,7 miliardi nel 2015.

Per ulteriori informazioni www.tevapharm.com.

 

Per informazioni
Ufficio stampa Value Relations tel. 02 2042491
Debora Orrico – d.orrico@vrelations.it – mob. 366-6366953
Alessandra Perotta –  a.perotta@vrelations.it – mob. 366-7663847
Silvia Coltellaro – s.coltellaro@vrelations.it – mob. 366-6544785
Domenica Donato – d.donato@vrelations.it

American Chamber of Commerce in Italy