Comunicato Stampa
 
 

Comunicato Stampa

NO SMOKE DAYS 2015

Il giorno 25 maggio dalle ore 9,00 alle ore 12,30 presso l’atrio del CUP dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini– Via Pini, 3- sarà attivo un presidio informativo con la collaborazione dei medici pneumologi e psicologi dell’Ospedale San Paolo. L’obiettivo della giornata è quello di fornire ai cittadini tutte le indicazioni relative ai percorsi di disuassuefazione e proporre interventi di counseling.

Saranno eseguiti esami gratuiti quali la misurazione del monossido di carbonio, somministrazione del Test di Fagerstrom (per valutare il grado di dipendenza dal fumo) e counseling con esperti pneumologi e psicologi del Centro Antifumo dell’Azienda Ospedaliera San Paolo, a tutti coloro che ne vorranno usufruire.

Medesima iniziativa sarà organizzata dall’Azienda Ospedaliera San Paolo che attiverà un punto informativo il giorno 28 maggio.

Il desiderio del fumo e la dipendenza dal tabacco hanno radici molto profonde nei fumatori, quindi nella settimana tra il 25 e il 29 maggio, antecedente la “Giornata Mondiale Senza Tabacco” (31.5.15), oltre ad organizzare test gratuiti e a diffondere dati statistici che dimostrano sul piano razionale quanto sia dannoso fumare, gli esperti di comunicazione dell’Istituto Pini hanno proposto di usare altri mezzi per passare il messaggio: “il fumo fa male”. I dipendenti del Gaetano Pini e del San Paolo saranno coinvolti per “raccontare” con disegni immagini e frasi il loro personale rapporto con il fumo: usare carta e matita per sollecitare la parte emotiva profonda, difficilmente contattabile sul piano razionale. “Il disegno viene prima del linguaggio scritto” dice Mara Taverriti, Dirigente dell’Ufficio URP-Comunicazione e Formazione del Gaetano Pini, e counselor “e aiuta ad avere accesso al lato creativo di ciascuno, permettendo di portare in figura senza giudizi e pregiudizi la propria parte emotivo-affettiva. La creatività che passa attraverso il corpo e si esprime con il disegno è in grado di contattare la parte inconscia del nostro essere, la sola che può raggiungere le zone più antiche e profonde, dove si annidano paure ed emozioni intense che possono riguardare anche la dipendenza dal fumo. In questi giorni non ci impegneremo a “convincere” i fumatori a smettere di fumare ma li aiuteremo a mettersi in contatto con una dimensione di sé in cui loro stessi troveranno il modo di elaborare un’argomentazione personale e auto diretta per sentire profondamente che fumare è mortale”.

Parallelamente ai test gratuiti e alle informazioni, prosegue anche quest’anno al Pini il workshop di disegno “contro il fumo”: un’azione che si inscrive nell’ambito degli obiettivi legati al progetto Workplace Health Promotion (Rete WHP Lombardia) che da anni lavora per la promozione della salute all’interno delle Aziende Sanitarie e degli Ospedali, sia attraverso la diffusione di campagne informative sia attraverso progetti concreti sul fumo, la corretta alimentazione e la promozione di sport e movimento. L’intento è che chi lavora nei luoghi della salute sia in prima persona testimonial e promotore di uno stile di vita sano.

PINI -No Smoke Days 2015_CS (2)