Comunicato Stampa
 
 

Comunicato Stampa

Allarme AssoGenerici sulla legge di stabilità: con le gare spariscono le aziende

cs 14.11_stabilità_gareRoma, 14 novembre 2013 – “Dopo ampie rassicurazioni da parte del Governo di voler dare stabilità al comparto farmaceutico italiano, apparentemente condivise da tutta la politica, lascia letteralmente esterrefatti  scoprire che è stato presentato un emendamento alla legge di stabilità che prevede l’estensione del meccanismo delle gare ai farmaci a brevetto scaduto destinati alla dispensazione nelle farmacie” dice il presidente di AssoGenerici Enrique Häusermann. Per l’Associazione dei produttori di equivalenti, se approvata, la norma contenuta nell’emendamento può avere conseguenze pesantissime sulla tenuta del comparto farmaceutico, sui livelli occupazionali e, come conseguenza ultima, sull’assistenza ai cittadini stessi. “L’acquisto attraverso le gare da parte dell’amministrazione pubblica, se combinato con i ritardi nei pagamenti e con il meccanismo del pay-back, come abbiamo più volte argomentato, nel medio termine ha l’effetto di porre fuori mercato intere classi di farmaci. Condividiamo l’esigenza di salvaguardare il fondo per la non-autosufficienza, cui sarebbero destinati gli eventuali risparmi conseguiti con questa norma, ma perseguire questo fine a spese del comparto sanitario significa perseverare nello stesso errore che ha portato, per decenni, a confondere la sanità con l’assistenza, con gli effetti perversi che sono sotto gli occhi di tutti. Se l’obiettivo è quello di trovare 300 milioni di euro nel comparto farmaceutico – a tanto ammonta infatti la previsione di risparmio dell’emendamento – ci sono ben altri strumenti per farlo senza ricadute sull’occupazione e sul sistema industriale nel suo complesso. Siamo disponibili” conclude Häusermann “a sederci attorno ad un tavolo con il Governo per trovare le soluzioni”. AssoGenerici si augura che l’emendamento venga respinto.

 

 Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa AssoGenerici
tel. 02/20.24.13.57
Massimo Cherubini – cellulare 335/82.31.700
e-mail: m.cherubini@vrelations.it

Allegati: