Chirurgia

Chi era Thomas Starzl, il chirurgo che rivoluzionò la tecnica dei trapianti d’organo

Thomas Starlz fu il chirurgo che rivoluzionò la tecnica dei trapianti d’organo. I primi esperimenti risalgono al 1963.

Classe 1926, Thomas Starlz iniziò la sua carriera di medico iscrivendosi alla facoltà di Medicina alla Northwestern University di Chicago, dove lavorò come ricercatore e sviluppò una tecnica di registrazione per rilevare le risposte del cervello agli stimoli sensoriali. Nel 1951, per completare il suo dottorato di ricerca, si trasferì prima a Los Angeles, dove si dedicò alla medicina clinica, e poco tempo dopo alla  Karolinska Institute di Stoccolma per unThomas Starlz apprendistato in neurologia, dove si laureò nel 1952, ricevendo i tre attestati di dottorato di ricerca, laurea e abilitazione all’esercizio della professione medica.

Negli anni della specializzazione si spostò tra Baltimora, Miami e Chicago, dove nel 1959 ottenne l’abilitazione in chirurgia. Nel 1963 eseguì il primo trapianto di fegato della storia e, tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90, sperimentò i trapianti dai babbuini all’uomo. Starlz ebbe un ruolo importante anche nella ricerca per la corretta conservazione degli organi destinati ai trapianti, per la tecnica al trapianto di più organi (multiviscerale) e per quella del trapianto delle isole del pancreas.

Per maggiori dettagli cliccate qui, mentre sotto trovate un’infografica sulla panoramica attuale delle donazioni e dei trapianti in Italia.

Donazione e Trapianto