Fake news

Il nuovo sistema di Facebook contro le bufale

Si parla spesso di fake news e non è difficile imbattersi in una notizia falsa, soprattutto sui social e in particolare su Facebook. Per questo motivo, il noto social network ha deciso di ideare un metodo anti-bufala che è già in fase di test. E pare funzioni.

Si parla tanto di fake news e bufale online, ogni giorno scorrendo la bacheca di Facebook ci imbattiamo in qualche pagina (o amico) che ha pubblicato e/o condiviso una notizia sensazionale, incredibile. Soprattutto quando si parla di salute e sanità. Solo in un secondo momento, poi, si scopre che la notizia di vero ha ben poco, se non nulla. Difficilmente andiamo a verificare le fonti di una notizia, ci fidiamo di chi l’ha pubblicata.fake news

Come prevenire un’eventualità simile? Da oggi viene in nostro aiuto Facebook, che sta testando un nuovo modo per prevenire la circolazione di fake news. Come funziona? In maniera molto semplice: non appena scegliamo di pubblicare una notizia che potrebbe essere potenzialmente falsa, Facebook ci suggerisce altre notizie (certificate) che la smentiscono o che comunque offrono un altro punto di vista sull’argomento. In questo modo, gli utenti potranno informarsi su un argomento prima di divulgarlo, prevenendo la circolazione di notizie false.

Conseguenze positive di questo meccanismo saranno, ad esempio, la limitazione del fenomeno del clickbaiting (“acchiappa click”) e la tutela della reputation dei brand. Le pagine aziendali, infatti, sono esposte al rischio di pubblicare notizie che risultano poi false, cosa che va a danneggiare la loro immagine agli occhi dei clienti.

Per tutti i dettagli, si può approfondire qui.