Sclerosi Multipla

BEMS 2016: tutti uniti contro la sclerosi multipla

Si è svolta la quinta edizione del BEMS (Best Evidence in Multiple Sclerosis), il Congresso dedicato alla sclerosi multipla di Teva Italia. Presenti anche rappresentati della Pallacanestro Varese, di AISM ed esperti del settore.

Si è tenuta ieri, giovedì 5 maggio, la conferenza stampa della quinta edizione del BEMS (Best Evidence in Multiple Sclerosis), il congresso dedicato alla sclerosi multipla targato Teva Italia. Brillantemente moderati da Alessandro Cecchi Paone, clinici e pazienti hanno parlato di come gestire al meglio la terapia, con l’obiettivo di offrire cure sempre migliori ai pazienti.

Foto di gruppo al BEMS 2016

Foto di gruppo al BEMS 2016

Al congresso era presente anche la Pallacanestro Varese, con Raffaella Demattè, responsabile logistica della società e Chris Wright, playmaker della squadra, entrambi affetti da sclerosi multipla: hanno raccontato la loro esperienza, la loro lotta quotidiana contro la malattia a cui non hanno intenzione di arrendersi. O come dice Chris, “never give up”.

Mentre l’intervento del Presidente di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Mario Alberto Battaglia ha sottolineato l’importanza e la dignità che bisogna dare ai pazienti.

La parola è poi passata al Prof. Giancarlo Comi, uno dei massimi esperti della materia, che ha ricordato le battaglie vinte e il lavoro che ancora c’è da fare contro questa malattia.

I rappresentanti di Teva Italia, Hubert Puech d’Alissac (AD) e Roberta Bonardi (Business Unit Innovative) hanno raccontato l’impegno costante delle aziende nel cercare di migliorare le terapie, commentando anche i risultati dell’indagine Doxa Pharma, presentata da Paola Parenti, sullo stato dell’arte della gestione della sclerosi multipla in Italia.

Insomma, tutti uniti contro la sclerosi multipla.

Qui potete gustarvi lo storify dell’evento.