Social media

Ansia e asma: il lato oscuro dei social media

Usate i social media responsabilmente. Specie se soffrite di attacchi d’ansia e d’asma.

Esiste un aspetto dei social media al quale è bene stare attenti. Soprattutto se si soffre di attacchi d’asma.

Secondo uno studio effettuato dal GARD (Ambiente, clima e salute respiratoria del ministero della Salute), ci sono crisi di asma che si verificherebbero in conseguenza dello stress causato dai social media, soprattutto nelle vittime di cyber-bullismo oppure per chi è preda di pene d’amore e continua a controllare ossessivamente il profilo dell’ex o della persona desiderata.

facebook-depressione

Foto: benesserevillage.it

Ma perché questo legame tra social media, ansia e asma? La ragione sta nel fatto che, in rete, la fonte di stress è accessibile senza interruzioni e limiti di tempo, quindi i sentimenti negativi hanno occasione di amplificarsi e rinnovarsi fino al punto in cui l’eccesso può produrre la crisi respiratoria. Fino al punto in cui, cioè, un’ansia eccessiva porta a iperventilazione, tosse e aumento dell’ostruzione bronchiale.

Se soffrite di questi disturbi, dunque, usate i social media responsabilmente. E soprattutto, in amore, voltate pagina :).

[Fonte: http://www.iodonna.it/benessere/salute-prevenzione/2016/07/03/quando-facebook-toglie-il-fiato/]